Pubblicato il giorno 11-giu-2019

il Baretto di Marina di Ravenna

Le nonne lo hanno sfoderato al momento giusto per far breccia nei nostri cuori di nipoti birichini. il suo sapore è rotondo e deciso grazie al Marsala, Noi de #ilbarettodimarina lo serviamo in piccoli bicchierini, da gustare al cucchiaio come una volta. Ecco alcuni consigli di Claudio Chef per provare a casa!

👉Ingredienti:
Uova, solo i tuorli
Zucchero semolato
Marsala
Amaretti
Meringhe (alcune piccole per guarnizione)

👉Strumenti:
1 - Planetaria con frusta o sbattitore elettrico 2 - frusta a mano per la cottura
3 - Ciotola(bastardella), dove montare i tuorli con lo zucchero (in acciaio per successiva cottura a bagno maria)

L’idea è semplice ma la manualità e l’allenamento pesano molto sul risultato.
Montare le uova richiede olio di gomito e occhio critico soppratutto nella fase di cottura a bagnomaria dove è neccessario mescolare continuamente con la frusta sino al giusto grado di cottura.

👉Consigli:
1- la cottura di questo dolce va fatta rigorosamente a bagnomaria. Se il tuorlo supera gli 82° di temperatura, diventa stracciatella.
2- Se in casa avete un robot da cucina moderno, è consigliabile impostare durata e temperatura adeguati.
3- La quantità di Marsala è a discrezione del
Vostro gusto personale
4- aggiungere gli amaretti sbriciolati a fine cottura, poi lasciare il dolce in frigo per almeno due ore
5- impiantate in bicchiere o ciotola poi guarnite con scaglie di meringa

👉Conservazione: in frigorifero a 4° tre o quattro giorni.
Richiedi preventivo
Messaggio inviato. Ti risponderemo a breve.